l'appello del Comitato Antifascista di Scandicci per i prossimi mesi PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
APPELLO AI GIOVANI E A TUTTI I CITTADINI
PER UNA SCANDICCI DEMOCRATICA, ANTIFASCISTA E ANTIRAZZISTA
UNIAMOCI PER CHIUDERE A SCANDICCI
IL COVO FASCISTA DI CASAPOUND
Applicare le leggi vigenti in materia di fascismo, per una città con al centro la solidarietà e le persone
            Il Comitato antifascista di Scandicci al cui interno sono attivi ANPI, partiti, associazioni e abitanti di Scandicci e non solo, sta portando avanti un'importante battaglia democratica e antifascista che, parte dal quartiere di San Giusto, ma che vuole coinvolgere l'intera città. Il Comitato ha raccolto quasi 3.000 firme di cittadini, consegnate a Sindaco e Prefetto, che non vogliono CasaPound, vogliono chiudere la loro sede e contestano la loro politica. Il Comitato ha inoltre ha richiesto al Comune, l’apposizione di una targa commemorativa al partigiano Elio Chianesi, proprio nella via in cui CasaPound ha aperto la propria sede.
GLI OBIETTIVI DEL COMITATO SONO:
         LA CHIUSURA del covo fascista di Casapound aperto nel quartiere San Giusto in via Elio Chianesi, partigiano gappista Medaglia d'Oro per la Resistenza, morto per mano dei fascisti
¬†¬†¬†¬†¬†¬†¬†¬† L'APPLICAZIONE DELLE LEGGI COSTITUZIONALI IN MATERIA DI ANTIFASCISMO: XII disposizione transitoria della Costituzione italiana che vieta la riorganizzazione del partito fascista ‚ÄďLegge Scelba, Legge Mancino.
IL NOSTRO APPELLO
¬†¬†¬†¬†¬†¬†¬†¬† E' rivolto ai cittadini che vogliono una Scandicci democratica, antifascista e antirazzista, soprattutto ai giovani e agli studenti. Dare forza al Comitato Antifascista perch√© non bisogna avere paura e unirsi affinch√© questi ‚Äútopi di fogna‚ÄĚ non attecchiscano. E' importante il ruolo educativo della scuola ma dell'intera societ√† per mantenere viva la memoria dell'antifascismo, della Resistenza e affinch√© diritti costituzionali quali il lavoro, la casa, i servizi sociali e sanitari, luoghi di ritrovo e socializzazione SIANO UN DIRITTO DI TUTTI gli esseri umani indipendentemente dal colore della pelle, religione o dalla nazionalit√†.
La responsabilità della mancanza di questi diritti fondanti la dignità umana ricadono sui governi nazionali che non hanno saputo dare una risposta concreta. In ultimo, per ordine di tempo, Salvini-Di Maio che si sta contraddistinguendo per una politica proprio atta a favorire chi discrimina e chi fa apologia di fascismo come CasaPound.
PERCHE' CASAPOUND E' FASCISTA E VA SCIOLTA
CasaPound (CPI) nasce nel dicembre 2003 come centro sociale di ispirazione fascista, come da loro affermato: ‚ÄúNoi vogliamo un‚ÄôItalia sociale e nazionale, secondo la visione risorgimentale, mazziniana, corridoniana, futurista, dannunziana, gentiliana, pavoliniana e mussoliniana‚ÄĚ, (tanto per la cronaca Pavolini √® stato segretario del Partito fascista, partecip√≤ alla Marcia su Roma e fu il mandante delle torture su antifascisti, partigiani e civili). Le azioni di CPI non si limitano ad una sorta di ‚ÄúOperazione nostalgia‚ÄĚ del ventennio fascista, ma vogliono trovare i propri militanti tra i giovani, i nuovi ‚Äúbalilla‚ÄĚ e far diventare ‚Äúil fascismo del terzo millennio‚ÄĚ un marchio imprenditoriale con il quale fare soldi e propaganda fascista con decine di pub, librerie, pubblicazioni, associazioni ‚Äúumanitarie e assistenziali‚ÄĚ, una linea di abbigliamento Pivert, comparsate mediatiche per convincere quanto sia ‚Äúfigo‚ÄĚ essere fascista oggi e la loro band musicale di punta ‚ÄúZeta0Alfa‚ÄĚ (ZOA che in greco significa ‚ÄúAnimali‚ÄĚ, come il famigerato battaglione delle SS naziste) con la quale organizzare rave come la cinghia mattanza, una sorta di ‚Äúrito d'iniziazione‚ÄĚ fascista.
Dietro la sua ideologia razzista, retrograda (anche sul piano femminile) e fascista, CasaPound cavalca il disagio sociale, propone un disegno di società basato sul primato dell'italiano, diffonde il culto della forza, tipico del fascismo, e non il sostegno alle persone, indipendentemente dal colore della pelle o religione. La loro presenza è un'offesa per Scandicci e per la nostra idea di società, democratica e multiculturale.
         Come ha evidenziato il sindacato dei lavoratori di polizia della Cgil dal 2011 al 2016 sono stati arrestati 20 tra militanti e simpatizzanti di CasaPound; uno ogni tre mesi e 359 denunciati; uno ogni cinque giorni. Il presidente di CPI Gianluca Iannone è stato condannato per aver pestato un carabiniere a Predappio nel 2004, in occasione dell’anniversario della morte di Mussolini.
         Nella notte del 10 marzo di quest’anno due giovani di 23 e 24 anni sono stati pestati a sangue a Milano. Tutti i dodici ragazzi sospettati di averli picchiati selvaggiamente sono appartenenti a CasaPound. Gli investigatori della Digos che hanno perquisito le loro case, hanno sequestrato un piccolo arsenale: 2 stellette ninja, 7 coltelli a serramanico, un coltello-pistola, un tirapugni, manganelli.
¬†¬†¬†¬†¬†¬†¬†¬† A Firenze ricordiamo nel 2011 la morte di Samb Modou e Diop Mor, due cittadini senegalesi uccisi da un simpatizzante di CasaPound, Casseri. Nel novembre del 2013 due ragazzi dei centri sociali, vengono aggrediti a calci e pugni in piazza della Repubblica da un gruppetto di militanti di CasaPound. A marzo di quest‚Äôanno √® arrivata la sentenza nei confronti di due loro militanti che sono stati condannati, dal Tribunale di Firenze, a sei mesi di reclusione per aver aggredito e picchiato, il 14 giugno 2015, alcuni ragazzi della Rete degli Studenti Medi. Uno di essi era addirittura candidato alle ultime elezioni politiche. Ogni anno CasaPound Firenze ‚Äúonora‚ÄĚ i franchi tiratori fascisti della Repubblica di Sal√≤ che sparavano agli inermi civili, donne e bambini, nella Firenze che attendeva la Liberazione.
A Scandicci provocatorie e in odore di ‚Äúsquadracce fasciste‚ÄĚ organizzano le ronde sulla tramvia, cos√¨ come le donazioni di alimenti ‚Äúriservate‚ÄĚ ai soli italiani, le provocatorie iniziative nella loro sede in ricordo di personaggi simbolo del fascismo come Giovanni Gentile, i saluti romani, canzoni fasciste e schiamazzi, intimidazioni ad alcuni residenti, riprese intimidatorie durante le iniziative antifasciste.
‚ÄúAiutaci a costruire una citt√† democratica e multiculturale‚ÄĚ
COMITATO ANTIFASCISTA DI SCANDICCI
 
 
 
 
 
 
 
Mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.                                                  facebook:  comitatoantifascistascandicci
                                                                                                    instagram: comitatoantifascistascandicci 
 

Cane ANPI


Facebook MySpace Twitter Digg Delicious Stumbleupon Google Bookmarks RSS Feed 

Contatti

ANPI SCANDICCI

Via De rossi, 26
50018 Scandicci (Firenze)

Tel: 055 254758
NUOVA Email: anpiscandicci@gmail.com