Le nuove destre

Leggi o aggiungi un commento. Ci sono 0 Commenti... >>

contro ogni razzismo e fascismo, qui e ovunque PDF Stampa E-mail

La Scandicci democratica RIPUDIA 

OGNI RAZZISMO E FASCISMO!!!

Il COMITATO ANTIFASCISTA PER LA DIFESA DELLA COSTITUZIONE DI SCANDICCI esprime la sua pi√Ļ ferma condanna e opposizione nei confronti della presenza, da qualche tempo, dei neofascisti di Casapound nella nostra citt√†. Si tratta di un‚Äôorganizzazione:
- che fa apologia del ventennio, commemorando i cecchini della repubblica sociale che, ricordiamo, uccidevano civili inermi;
- esprime posizioni apertamente razziste e basate sull’intolleranza, utilizzando in maniera provocatoria la rete e il proprio sito web;
- i cui membri sono spesso autori di aggressioni violente;
- ha legami politici con organizzazioni neo-naziste come Alba Dorata, che in Grecia è accusata di omicidi e violenze nei confronti di cittadini immigrati e democratici.
Chiediamo alla cittadinanza una vigilanza democratica e, a tutte le Istituzioni, la piena applicazione delle leggi Scelba e Mancino, che vietano l’apologia del fascismo e la diffusione di idee basate sull’odio razziale o religioso.
Come democratici, non possiamo restare a guardare questa barbarie dispiegarsi nelle nostre strade. Sappiamo che le organizzazioni neo-fasciste come Casapound, ma anche razziste come la Lega, soffiano sul fuoco della guerra fra poveri per lasciare che nulla cambi, che restino i privilegi dei ricchi, lo sfruttamento sul lavoro, i pesanti tagli ai servizi pubblici.
La nostra comunità ripudia e ripudierà sempre ogni forma di razzismo e fascismo.
Si impegna, fin da subito, affinchè siano diffusi quegli anticorpi culturali, basati sui princìpi di fratellanza e solidarietà, in grado di isolare e sconfiggere queste tendenze reazionarie fra i giovani e nella società.

alt

PER UN PAESE DEMOCRATICO E MULTICULTURALE

Il COMITATO ANTIFASCISTA PER LA DIFESA DELLA COSTITUZIONE DI SCANDICCI

A tale testo ha dato la propria adesione un ampio arco di forze politiche, sindacali e dell'associazionismo di Scandicci:  PD, Movimento 5 Stelle, Sinistra Ecologia Libertà,  Partito Comunista d'Italia, Rifondazione Comunista, CGIL, CISL,  presidio di Libera "Placido Rizzotto", ANCR Scandicci, Associazione ARCO, Casa del Popolo di  Casellina.
 
Occhio al simbolo!!! Tre spighe, is fascist PDF Stampa E-mail

Anche in Toscana la collaborazione fra la Lega di Salvini e i neofascisti di Casapound si √® andata consolidando. E‚Äô di qualche settimana fa in un Hotel di Firenze il battesimo in Toscana di ‚ÄėSovranit√† ‚Äď Prima gli Italiani‚Äô, nuovo progetto politico a sostegno delle idee di Matteo Salvini. Alla serata hanno partecipato il candidato alla carica di Presidente della regione Toscana, Claudio Borghi della Lega ed il vicepresidente nazionale di CasaPound Italia, Simone Di Stefano. Anche nella nostra regione questo ‚Äúlaboratorio‚ÄĚ della destra italiana, punta quindi sul solito e logoro tema della lotta all‚Äôimmigrazione per cercare consensi fra la gente che fa finta di non ricordare il ruolo che ha avuto, in tutti questi anni, la Lega a sostegno dei governi Berlusconi e delle sue scelte. ‚ÄúSovranit√†‚Äô Prima gli italiani‚ÄĚ il cui logo sono tre spighe d‚Äôoro (che ricorda tanto gli slogan del ventennio, ndr) dovrebbe essere un contenitore che punta a portare la gente di destra ad essere ‚Äúprotagonista‚ÄĚ all‚Äôinterno del nuovo progetto politico di Salvini. La Lega razzista che presenta un suo candidato in Regione, che va a braccetto con i neo-fascisti di Casapound, deve preoccupare ogni cittadino democratico della nostra regione.

alt

 
La Scandicci democratica contro ogni razzismo e neofascismo PDF Stampa E-mail
alt

Un'immagine del presidio democratico e antifascista che si è svolto stamani in piazza Togliatti

NO AI FASCISTI  NELLA  NOSTRA  CITTA’

L‚ÄôA.N.P.I. Sezione di Scandicci, esprime la sua pi√Ļ¬† ferma condanna nei confronti della presenza dei neofascisti di Casapound, lo scorso sabato al mercato. Sappiamo infatti che, e la storia ce lo insegna, alle campagne razziste spesso seguono¬† atti di¬† violenza contro chi ha semplicemente la pelle di un altro colore¬† o¬† professa un‚Äôaltra fede: basti ricordare il duplice omicidio dei due cittadini senegalesi e il ferimento di altri tre (uno di essi rimasto paralizzato), avvenuto tre anni fa¬† a Firenze per mano di un neo-fascista. Negli¬† ultimi anni abbiamo assistito in Italia, ad una serie di¬† aggressioni da parte di esponenti dell‚Äôestrema destra, in particolare Forza Nuova e Casa Pound.
Come democratici, non possiamo restare a guardare questa barbarie dispiegarsi nelle nostre strade. Quando un militante di destra va in giro con un coltello in tasca e colpisce chi¬† ha la pelle¬† diversa dalla sua o chi non la pensa come lui, allora un Paese che si definisce democratico, deve sapere dare risposte adeguate; altrimenti non √® credibile, assumendosi la piena responsabilit√† di non aver prevenuto episodi di violenza.¬† In¬† Europa, in seguito alla profonda crisi economica che sta colpendo milioni di famiglie, stiamo¬† assistendo alle solite campagne razziste condotte dalle forze populiste e neo-fasciste, basate sulla ormai logora ‚Äúfavola‚ÄĚ che sarebbe¬† colpa degli stranieri¬† se manca il lavoro, la casa ecc. Sappiamo invece che le destre soffiano sul fuoco della guerra fra poveri per lasciare che nulla cambi, che restino i privilegi dei ricchi, lo¬† sfruttamento sul¬† lavoro, i¬† pesanti¬† tagli ai servizi pubblici. Sosteniamo, in base alla nostra Costituzione, la piena affermazione dei diritti e della condizione di uguaglianza dei cittadini migranti, che studiano, lavorano e vivono nel nostro Paese.

PER  UNA  DEMOCRAZIA DEL LAVORO E  DEI  DIRITTI

Scandicci  26-11-2014

 
l'anima "nera" della Lega PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 
In merito ai fatti avvenuti presso il campo nomadi di Bologna, con la provocazione orchestrata da Matteo Salvini della Lega, riportiamo il comunicato diffuso qualche giorno prima dalla locale Sezione dell'ANPI:
"Il Comitato Direttivo della Sezione Anpi Bolognina, Bologna, riunito la sera del 5 novembre 2014, venuto a conoscenza dell‚Äôintenzione espressa dal segretario nazionale della Lega Nord Matteo Salvini di recarsi con intenti provocatori (anche a seguito di un primo grave fatto provocato il 3 scorso dalla consigliera comunale Lucia Borgonzoni), nel campo nomadi di via Erbosa, assegnato nel 1991 dall‚Äôallora sindaco Renzo Imbeni ai Sinti Italiani, parenti delle vittime della strage di via Gobetti del 23 dicembre 1990, crimine commesso dai banditi della banda della ‚ÄúUno bianca‚ÄĚ, condanna questa intenzione, contraria alla civile convivenza e, facendo propri gli appelli del sindaco di Bologna Virginio Merola e delle altre istituzioni che si sono espresse, chiede a Questore e Prefetto di Bologna di proibire questa iniziativa".¬† Approvato all‚Äôunanimit√†.

 


Di seguito due immagini della manifestazione organizzata dalla Lega a Milano il 18 ottobre, durante la quale hanno sfilato anche i neofascisti di Casa Pound.

alt       

      alt

 
L'Anpi a Milano: "Una controffensiva ideale e culturale per sconfiggere razzismo, xenofobia e neofascismo" PDF Stampa E-mail



alt







Il Segretario della Lega Salvini fotografato insieme alla leader del Front National  Marine Le Pen

"L'ANPI provinciale di Milano guarda con estrema preoccupazione alla manifestazione promossa dalla Lega a Milano il 18 ottobre prossimo, non solo per i suoi contenuti xenofobi che si pongono in aperto contrasto con i principi contenuti nella Costituzione repubblicana nata dalla Resistenza, ma anche per la massiccia partecipazione di tutte le formazioni che si richiamano all'ideologia neofascista". La risposta non può che essere una: "Una controffensiva sul piano ideale e culturale per sconfiggere razzismo, xenofobia e neofascismo".
Spiega Roberto Cenati, presidente ANPI di Milano: "Il problema dell'immigrazione in Italia, con lo sbarco di migliaia di profughi sulle coste del mar Mediterraneo sta assumendo aspetti di estrema drammaticità. In questo contesto desta particolare preoccupazione l'atteggiamento assunto dalla Lega consistente nel recupero pieno di tutti i temi di impianto razzista che avevano caratterizzato il partito al tempo del congresso di Assago del 2002.
In quell'occasione la Lega assunse tutti i tratti tipici di una formazione di estrema destra: dal rifiuto della ‚Äúsociet√† multirazziale‚ÄĚ, alla ‚Äúdifesa della cristianit√† minacciata dall‚Äôinvasione extracomunitaria‚ÄĚ.
‚ÄúLa Padania‚ÄĚ - ricorda Cenati - allora quasi diveniva ‚Äúuna cittadella assediata‚ÄĚ, un ‚Äúridotto‚ÄĚ entro cui arroccarsi. In compenso ai migranti si addebitava la responsabilit√† di ogni male, dalla crescita della criminalit√† al dilagare delle droghe, fino al diffondersi di malattie vecchie e nuove".
Oggi per√≤ c'√® un salto di qualit√†. Sottolinea il presidente dell'Anpi milanese: "Nel rideclinare da parte di Matteo Salvini queste ossessioni razziste si √® per√≤ provveduto a cambiare i destinatari del messaggio, non pi√Ļ circoscritti ai soli ‚Äúpadani‚ÄĚ ma comprendenti l‚Äôinsieme degli italiani. Una svolta di tipo ‚Äúnazionalista‚ÄĚ con la quale la Lega di Salvini si √® presentata alla tornata elettorale europea, alleandosi con le posizioni del Fronte Nazionale francese di Marine Le Pen. Da qui il superamento del secessionismo che ha favorito la confluenza del mondo dell‚Äôestrema destra, incapace di presentare proprie liste, in quelle della Lega".
La posizione dell'Anpi è precisa: "Mentre chiediamo alle istituzioni di far rispettare le regole Costituzionali, chiamiamo i cittadini alla vigilanza democratica e consideriamo offensivo che a Milano, città Medaglia d'Oro della Resistenza possa svolgersi una manifestazione dai contenuti apertamente razzisti e xenofobi. Riteniamo che solo un'ampia, estesa e articolata controffensiva sul piano ideale e culturale possa essere l'elemento decisivo per sconfiggere razzismo, xenofobia e neofascismo".
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 Successivo>> > Fine >>

Pagina 4 di 8

Cane ANPI


Facebook MySpace Twitter Digg Delicious Stumbleupon Google Bookmarks RSS Feed 

Contatti

ANPI SCANDICCI

Via De rossi, 26
50018 Scandicci (Firenze)

Tel: 055 254758
NUOVA Email: anpiscandicci@gmail.com