iniziativa antifascista
Giovedì 13 Dicembre 2012 16:56

STOP FASCISM, STOP RACISM
SERATA di MOSTRE  e  PROIEZIONE   VIDEO
MERCOLEDI’  19 DICEMBRE ore 21,00
CASA DEL POPOLO VINGONE¬† ‚ÄúRITA ATRIA‚ÄĚ
VIA ROMA 166 ‚Äď SCANDICCI
A pochi giorni dalla provocazione dei militanti di Casaggì davanti al Russell-Newton, istituo superiore di Scandicci, e ad un anno dalla strage di piazza Dalmazia, l’A.N.P.I. di Scandicci organizza una serata di informazione e discussione sulle nuove destre. In un periodo di grave crisi economica, in cui milioni di persone si trovano senza lavoro, le organizzazioni neo-fasciste cercano spazi di azione e consenso, cavalcando  il malcontento e  usando slogan ingannevoli.
Come A.N.P.I., Associazione che difende i fondamentali valori della democrazia e della Costituzione, denunciamo le provocazioni fasciste e chiediamo la vigilanza delle Istituzioni, associazioni e cittadini.
 
Scandicci ribadisce con forza il suo antifascismo
Domenica 09 Dicembre 2012 15:50
Vi informiamo con profonda soddisfazione che l'odg antifascista promosso dalla ns. Sezione, è stato approvato dal Consiglio Comunale di Scandicci (FI) in data 27 novembre. Nell'odg, dal titolo "Per un rinnovato impegno antifascista", il Consiglio Comunale di Scandicci:
prende atto con soddisfazione che da pi√Ļ di un anno si √® costituito a Scandicci il Comitato antifascista per la difesa della Costituzione, che¬† raccoglie un ampio arco di forze politiche e sindacali che sostiene la piena affermazione dei diritti e della¬† condizione di uguaglianza delle cittadine e cittadini migranti, la libert√† di circolazione e l‚Äôeffettiva attuazione della convivenza in ogni luogo della societ√†.
prende nettamente posizione contro tutte le associazioni che promuovono l'odio razziale e ogni forma di esclusione sociale, essendo tutte queste pratiche opposte ai valori fondamentali di uguaglianza, libertà e tolleranza sanciti dalla nostra Costituzione.
chiede: - che la Costituzione venga fatta rispettare dalle pubbliche autorità e che vengano finalmente applicate le leggi che vietano ogni forma di incitamento all’odio e alla violenza, così come ogni tipo di apologia del fascismo e di ciò che esso ha tristemente rappresentato.
- che alle associazioni neofasciste  sia sempre negata la possibilità di accedere a spazi pubblici o sedi istituzionali.
 
la scandicci democratica non vuole i fascisti nelle scuole
Sabato 01 Dicembre 2012 17:56

alt

PROVOCAZIONE NEO-FASCISTA AL RUSSELL-NEWTON

Come √® gi√† successo a Roma nelle scorse settimane, quando gruppi neo-fascisti hanno fatto irruzione in varie scuole,¬† lanciando slogan e seminando paura fra gli studenti, anche Scandicci, ieri mattina, ha visto l‚Äôapparizione di una di queste sigle, il ‚ÄúMovimento studentesco nazionale‚ÄĚ davanti al Russell-Newton.
Si tratta di un‚Äôorganizzazione vicina ad Azione Giovani e¬† Casagg√¨, il centro-sociale di destra di Firenze, tristemente famoso per i suoi manifesti inneggianti ai fucilatori della RSI, nel cui sito vengono vendute magliette con croci celtiche, gladio e tutta la simbologia ‚Äúnera‚ÄĚ.
Già da qualche anno i gruppi neo-fascisti - vi ricordate le cinghiate date agli studenti dai militanti di Blocco studentesco nel 2008 a Roma? - cercano di inserirsi all’interno del movimento di protesta degli studenti. Peccato che questi gruppi facciano finta di dimenticare che se la scuola oggi è in queste condizioni, lo devono proprio ai tagli dei governi Berlusconi di questi anni, quei governi pieni degli ex di Alleanza Nazionale ed a braccetto elettorale con le organizzazioni neofasciste.
E’ chiara comunque la strategia di oggi, che vede le varie organizzazioni di estrema destra, cercare spazi di agibilità e visibilità fra gli studenti.
Come A.N.P.I., organizzazione che  difende i fondamentali  valori della democrazia e della Costituzione, denunciamo la provocazione fascista organizzata davanti all’Istituto Russell-Newton e chiediamo la vigilanza delle  Istituzioni e dei  cittadini.
                                                                                                         Sezione A.N.P.I. Scandicci
Scandicci  26-11-2012
alt
 
RENATO, NOME DI BATTAGLIA ‚ÄúTITO‚ÄĚ CI HA LASCIATO
Mercoledì 28 Novembre 2012 19:35
Il compagno partigiano Renato Zucconi, nome di battaglia "Tito" si è spento nelle scorse ore. Combattente della formazione partigiana del comandante Aligi Barducci "Potente", partecipò alla Liberazione di Firenze. E' stato insignito di vari riconoscimenti, fra cui la Croce al merito di guerra e  il Giglio della Liberazione  da parte dell'Amministrazione comunale fiorentina. Già socio della nostra Sezione, aveva collaborato negli ultimi tempi al gruppo scuola.
ECCO LA SUA STORIA: NASCE AL GALLUZZO (FRAZIONE LE GORE) IL 3 APRILE 1924, MILITARE DI STANZA AD IMPERIA, DOPO L’ 8 SETTEMBRE ’43 TORNA A CASA. DOPO L’OCCUPAZIONE NAZISTA, DI FATTO GIA’ IN CORSO, VIENE CONVINTO DAI GENITORI, IMPOSSIBILITATI A MANTENERLO ED A NASCONDERLO, A RIPRESENTARSI AL CENTRO DI ARRUOLAMENTO, SOTTOSTANDO COSI’ ALL’OBBLIGO DI LEVA IMPOSTO DAI COMANDI NAZIFASCISTI. SCAPPA DALLA CASERMA DI ROVEZZANO, ATTRAVERSANDO A NUOTO L’ARNO, SUBITO PRIMA DI ESSERE TRASFERITO CON I CAMION, ASSIEME AI SUOI COMMILITONI, VERSO DESTINAZIONE A LUI IGNOTA.  TORNA NUOVAMENTE A CASA. A QUESTO PUNTO E’ CONSIDERATO DISERTORE: LA PENA PREVISTA E’ LA FUCILAZIONE. DOPO ESSERSI RIFUGIATO IN UN OSPEDALE GESTITO DA SUORE IN PIAZZA DONATELLO, LA SORELLA ANNA, MILITANTE ANTIFASCISTA, LO METTE IN CONTATTO CON CARLINO, PARRUCCHIERE DELLE DUE STRADE. ATTRAVERSO DI LUI INCONTRA, IN PIAZZA DELLA VITTORIA A FIRENZE, UNA STAFFETTA CHE LO ACCOMPAGNA A MONTE MORELLO. DA QUI, INSIEME AGLI ALTRI GIOVANI, SI SPOSTA SUL PRATOMAGNO, DOVE INIZIERA’ LA LOTTA PARTIGIANA. E’ STATO PRIMA PARTIGIANO PER NECESSITA’, POI ANTIFASCISTA PER CONVINZIONE.
DOPO LA GUERRA SVOLGE ATTIVITA’ POLITICA COME MILITANTE DEL PCI ALLA CASA DEL POPOLO DELLE DUE STRADE. DIPENDENTE DELLA MANIFATTURA TABACCHI DI FIRENZE, VIENE ARRESTATO DURANTE UNA MANIFESTAZIONE SINDACALE PER RESISTENZA ALLA FORZA PUBBLICA. L’AMMINISTRAZIONE DELLA MANIFATTURA LO LICENZIA, MA DOPO IL PROCESSO E L’ASSOLUZIONE, VERRA’ OBBLIGATA A RIASSUMERLO. RENATO SARA’ COMUNQUE TRASFERITO PER TRE ANNI ALLA MANIFATTURA DI CAGLIARI.
 
<< Inizio < Prec. 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 Successivo>> > Fine >>

Pagina 51 di 62

Cane ANPI


Facebook MySpace Twitter Digg Delicious Stumbleupon Google Bookmarks RSS Feed 

Contatti

ANPI SCANDICCI

Via De rossi, 26
50018 Scandicci (Firenze)

Tel: 055 254758
NUOVA Email: anpiscandicci@gmail.com

www.anpiscandicci.it ha avuto

mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter

visitatori dal 21 maggio 2009

Visitors Counter 1.6